Campo Estivo Natura

Per iscrizioni e info sul Campo estivo Natura scrivere a: piediperterrabra@gmail.com oppure chiamare PIERA 347.0518411 / LAURA 333.1186187 / MARIA TERESA 0172.421046
GRAZIE!

SCARICA IL PDF

L’esperienza più coinvolgente e che meglio rappresenta le finalità dell’associazione è senza dubbio il Campo estivo. Di seguito riportiamo alcuni contributi dei partecipanti in parte già comparsi nel giornalino pubblicato al termine (ESTATE IN CASCINA 2007).

Il punto di vista degli organizzatori

Nel 2006 era cominciato quasi per scherzo, inteso come momento di vacanza insieme in cascina per le nostre famiglie, allargato a qualche amico dei figli. Ed è stato un successo. Quest’anno, era già un dato di fatto, c’erano già alcune prenotazioni dal l’anno precedente e, aperte le iscrizioni, in un attimo abbiamo superato quota quaranta. Così è ricominciata l’avventura del campo estivo presso la “cascina di Giovanni”, organizzato dalla nostra associazione, con l’intento di vivere l’esperienza pratica della vita in campagna, cercando di prenderci cura di noi stessi, degli altri, degli animali e dell’ambiente intorno. Mentre scrivo il campo estivo è già un ricordo. Ieri, al Pian del Re, abbiamo celebrato la Messa di conclusione e persino mio figlio, “quattordicenne contestatore” che ogni mattina mi poneva la sfida: «No, voglio dormire, oggi non vengo», durante le intenzioni ha ringraziato per l’esperienza. Nato per i nostri figli, come principalmente è nata la nostra associazione, con l’intento di costruire per loro, per noi e per le famiglie che la vogliono condividere, un’esperienza di vita diversa da quella “prescritta” dai nostri tempi. Questo è stato il nostro campo: per ora, una breve parentesi; in futuro, speriamo, un momento da ampliare.

Ringrazio tutti i bambini e i ragazzi che hanno partecipato, il loro entusiasmo, i loro visi ridenti e rilassati. Ringrazio i genitori che hanno avuto fiducia in noi e nella proposta e che hanno manifestato a piene mani il loro gradimento. Ringrazio il “grande” staff dei responsabili e tutti coloro i quali hanno ritagliato spazi più o meno lunghi della loro vita, chi un giorno, chi le due settimane intere per esserci, per camminare al nostro fianco, per dare una mano in tutte le grandi e piccole operazioni che un’esperienza così richiede e che spesso nessuno vede. Ringrazio il buon Dio per l’ispirazione, per il sostegno continuo, per averci fatto riscoprire il bello di stare con i bambini. Perché ormai è un assunto della nostra epoca che i bambini ti fanno perdere un sacco di tempo, non fanno mai ciò che chiedi e che riesci ad ottenere solo a costo di quelle lotte estenuanti che chi è genitore ben conosce…. Ecco, i ragazzi che sono stati con noi non sono speciali, sono proprio i nostri ragazzi di tutti i giorni, ma in una dimensione un po’ più consona al loro modo di essere, hanno potuto venir fuori, mettersi in gioco, prendersi responsabilità, lavorare, sperimentarsi e portare a termine compiti anche pesanti, con una bella energia positiva. Non è stata una magia, tante piccole ostruzioni ci sono state, ma nell’insieme tutto filava e procedeva serenamente. Avendo avuto l’opportunità, grazie a eccellenti animatori e collaboratori che qui ringrazio, di staccarmi in alcuni momenti e di girare tra i gruppi di “lavoro”, ho ricevuto un’ottima impressione che conferma ciò in cui credo. Come rispondono i ragazzi, dipende essenzialmente da noi, dalle esperienze che pro poniamo, dal nostro atteggiamento interiore, da ciò in cui crediamo e dal modo di dar loro tempo ed attenzione. Se riusciremo ad “aggiustare” questo, potremo sicuramente “godere” di più dei figli e dei ragazzini in generale.